I rischi dell’investimento in Obbligazioni


Photo by sxc.hu user Baikahl

L’obbligazione è lo strumento finanziario più sicuro, ma ciò non significa che sia totalmente esente da rischi. Il valore dell’investimento può subire delle variazioni più o meno consistenti, a seconda del rischio cui è sottoposto. Ci sono rischi che possono azzerare il nostro capitale, altri che possono ridurlo di pochissimo. Tranquilli, il primo caso può essere facilmente controllato andando a scegliere l’emittente giusto.

Un investimento in obbligazioni può essere esposto ad alcuni dei seguenti rischi:

  • Rischio emittente
  • Rischio valuta
  • Rischio liquidità
  • Rischio inflazione
  • Rischio di interesse
  • Rischio paese

Il rischio emittente dipende dalla qualità dell’emittente. Un voto di qualità, il rating, ci da’ l’idea dell’affidabilità della società che emette l’obbligazione, se riuscirà o meno a pagare le cedole ed a restituire il capitale. E’ un rischio controllabile dall’investitore, poiché può scegliere a chi affidare i propri soldi conoscendo prima il rating.

Il rischio valuta, o rischio cambio, non è un problema che si presenta con una qualsiasi obbligazione, ma quelle in valuta diversa dall’Euro. Se l’emittente è una società estera, o uno stato estero, l’obbligazione sarà quotata con la valuta locale, quindi c’è il rischio che nel tempo il cambio verso l’Euro vada a sfavore dell’investitore.

Il rischio liquidità consiste nel fatto che in alcuni casi non è facile vendere (liquidare) le proprie obbligazioni per mancanza di liquidità. Nel caso dei titoli di stato il problema non si pone perché la liquidità è tanta. In momenti di crisi, di panico, è probabile che gli investitori tentino di vendere le proprie obbligazioni nello stesso momento; in questi casi è difficile trovare un compratore, quindi non c’è una controparte disposta a comprare le obbligazioni di chi tenta di liquidare. Si tratta di casi rari.

Quanto guadagnato con un investimento obbligazionario potrebbe svalutarsi a causa dell’inflazione, e quindi per la perdita di potere d’acquisto del denaro. Questo rischio è conosciuto come rischio inflazione.

Il rischio di interesse è più forte nelle obbligazioni a lungo termine. Questo tipo di rischio consiste nella possibilità che l’andamento dei tassi nel lungo periodo possa influire negativamente sull’andamento dell’investimento.
Quando i tassi di interesse aumentano i prezzi delle obbligazioni scendono, e quindi l’investimento subisce un deprezzamento.

Il rischio paese è quel rischio che vede la possibilità di insolvenza di un paese. Quando l’emittente di obbligazioni è un paese, è difficile che questo risulti insolvente perché le Banche Centrali fanno di tutto per evitare che ciò accada.

Come abbiamo appena visto, l’investimento in obbligazioni non è totalmente esente da rischi, ma basta conoscerli per evitarli, almeno in parte.